Al lavoro per selezionare le inchieste migliori. Appuntamento al 29 gennaio a Roma.

Al lavoro per selezionare le inchieste migliori. Appuntamento al 29 gennaio a Roma.

Dalla data di chiusura del bando siamo all’opera per vagliare i 56 progetti di video-inchiesta presentati. I giornalisti coinvolti sono 80, dei quali 51 donne e 29 maschi. Tra i progetti presentati anche uno a firma di un gruppo scout composto da 17 ragazzi e ragazze.

Vasta la rosa delle tematiche affrontate: ambiente, cultura, usura, musica, droghe, amianto, adozioni, salute, libertà di stampa, nucleare e rifiuti radioattivi, sfruttamento delle migranti, senza tetto, trivellazioni in Italia, appalti truccati, infiltrazioni mafiose, case di accoglienza per migranti, commercio illegale di flora e fauna, rom, energie rinnovabili, rifiuti, prostituzione, sfruttamento dei lavoratori cinesi, lavoro nero, disoccupazione, scorie, corruzione, detenuti, ‘ndrangheta, traffico dei migranti, deep web, petrolio.

Ringraziamo tutti i partecipanti e diamo appuntamento a giovedì 29 gennaio alle ore 17.00 al Centro Congressi Sapienza, in via Salaria 113 a Roma, per conoscere le tre inchieste vincitrici della quarta edizione e partecipare alla tavola rotonda “Maschere per smascherare. Giornalisti sotto copertura” con la partecipazione straordinaria di Günter Wallraff, Jean-Baptiste Malet e Sabrina Giannini.