Contromafie 2014 e il premio Morrione

Contromafie 2014 e il premio Morrione

Migliaia di giovani e decine e decine di ospiti importanti : l’ultima ultima edizione di Contromafie , organizzata da LIBERA che si è svolta a Roma dal 23 al 26 ottobre. Non è stata una passerella ma piuttosto una straordinaria occasione di incontro per elaborare pensieri e costruire progettualità che oltre al cervello nutrano anche l’anima o la speranza del cuore, comunque vogliate chiamarla e,  soprattutto rendano migliore la vita di tante persone. Perché se è vero che Libera è una struttura organizzata con i problemi e la competizione che abitano qualsiasi struttura, è anche vero che ha nel fondo l’intenzione di fare senza chiedere e si muove sulle gambe di migliaia di persone giovani e meno giovani che sanno operare in territori anche difficili cercando giustizia e legalità.  A Roma ce ne erano moltissimi , sugli autobus, per strada, negli incontri. Li abbiamo visti discutere, proporre, chiedere spiegazioni affrontare seriamente problemi seri. Li abbiamo a volte visti volare,  come noi  spesso dimentichiamo di poter fare,  forti del fatto di essere dalla parte giusta.
io_mara_eluigiOperare concretamente, dicevamo,  perché LIBERA è non solo interlocutrice forte per le istituzioni, ma sa gestire il reale,  trasformando in verità il sogno di dimostrare che la legalità paga, anche in termini economici.  Ma se volete sapere più cose basta  andare nel sito di LIBERA che trovate nella nostra Home page. Quanto a noi, al Premio giornalistico che porta il nome di Roberto Morrione, dobbiamo ringraziare LIBERA che ci ha dato la possibilità  di essere presenti ai lavori degli Stati generali dell’antimafia permettendoci di fare onore al nome  di Roberto che di Contromafie è stato uno degli ideatori.  Dai seminari di Corviale con Stefano Lamorgese, alla conduzione e organizzazione delle grandi assise di via Conciliazione con Elisa Marincola, ai seminari tematici con Mara  Filippi Morrione, i nostri giurati sono stati ben presenti , propositivi e visibili in un contesto che Morrione conosceva, in cui ha lavorato fino all’ultimo e che riteneva fondamentale per aiutare la diffusione delle informazioni, l’elaborazione di pratiche virtuose e la maturazione delle coscienze.
Anche chi scrive e che attualmente ha l’incarico di presiedere la Giuria del nostro premio è stata data la opportunità di partecipare ai lavori ed in particolare di offrire la relazione conclusiva relativa ai lavori di tre incontri seminariali quelli sul Servizio Pubblico, Querela e diffamazione, Cultura e sapere.

M.S.
msansoni_contromafie2014