Marconi Radio Days: le origini e il futuro della comunicazione, dove tutto ebbe inizio

Marconi Radio Days: le origini e il futuro della comunicazione, dove tutto ebbe inizio

Sino a domani domenica 14 maggio si terranno i Marconi Radio Days, la rassegna dedicata alla memoria di Guglielmo Marconi che si conferma come la più longeva manifestazione italiana dedicata allo scienziato bolognese, caratterizzata da momenti di spettacolo, incontro e riflessione sul ruolo dei media nella società insieme ai protagonisti del settore.  Per la prima volta dalla nascita della manifestazione (nel 2004), l’evento esce dai confini di Sasso Marconi e si estende al capoluogo e ai Comuni metropolitani.

D’altra parte Guglielmo Marconi è patrimonio di tutta l’area bolognese: qui è nato, qui ha fatto i più decisivi esperimenti e qui ha lasciato in eredità la sua tenacia, il suo spirito imprenditoriale, la sua passione per la ricerca e per l’innovazione tecnologica.” affermano gli organizzatori.

Tanti eventi e appuntamenti dedicati alla comunicazione (linguaggi e tecnologie), all’innovazione digitale, alla ricerca, alle invenzioni e alla figura di Marconi in un unico programma  con l’obiettivo comune di promuovere la genialità e la visione di chi ha tagliato i fili della comunicazione, abbattendo ogni limite di spazio e tempo.

Consulta il programma dei Marconi Radio Days cliccando qui

Il Premio Morrione è partner dell’evento.  Anche quest’anno verrà assegnato il Premio Città di Sasso Marconi ai grandi comunicatori del nostro tempo. Riceveranno il riconoscimento: Enrico Mentana, Licia Colò, Radio Immaginaria e ai protagonisti del progetto “Sognando Gianni Morandi”.

Ricordiamo che Roberto Morrione fu presidente onorario della giuria (così come Enzo Biagi) e che sono membri dell’attuale giuria Mara Filippi Morrione, Francesco Cavalli, Elisa Marincola, già membri dell’esecutivo dell’associazione Amici di Roberto Morrione.