Premio Morrione, scelti i tutor della IV edizione

Premio Morrione, scelti i tutor della IV edizione

E’ online il bando della quarta edizione del Premio Roberto Morrione aperto non solo giornalisti dotati di tesserino, ma anche a studenti, free lance e volontari dell’informazione.  Due i requisiti per partecipare: non avere più di 31 anni e avere la passione per l’inchiesta televisiva. Le proposte dovranno essere inviate entro l’8 dicembre secondo le indicazioni contenute nel bando.

Si tratta di un’iniziativa unica nel suo genere perché non seleziona inchieste già realizzate, ma valuta e premia le più valide proposte progettuali di video-inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale  rilevanti per la vita politica, sociale o culturale dell’Italia e gli fornisce un contributo finanziario per la loro realizzazione.

Il Premio è una sezione del Premio Giornalistico televisivo  Ilaria Alpi ed è dedicato alla memoria e all’impegno civile e professionale di  Roberto Morrione,  giornalista Rai, fondatore di Rainews24 e di Libera Informazione.

Tra tutti i progetti d’inchiesta inviati ne verranno scelti 3 e a ciascuno verrà assegnato un contributo in denaro di 3.000 euro da impiegare nello sviluppo e produzione di un’inchiesta di una durata massima di 20 minuti.

Oltre alle risorse finanziarie, il premio fornisce agli autori anche delle forme di tutoraggio per la fase di realizzazione delle video-inchieste, supportandoli nella  supervisione  e nella  consulenza  giornalistica e tecnica di professionisti delle testate giornalistiche televisive nazionali.

Tutor della quarta edizione saranno i giornalisti: Anna Migotto della redazione di Terra! di Rete 4, Sabrina Giannini della redazione di Report di Rai3 Fausto Pellegrini della redazione di Rainews24. Il tutoraggio tecnico video e audio è di Francesco Cavalli, condirettore del Premio Ilaria Alpi e amministratore delegato Icaro Communication. L’avvocato Giulio Vasaturo, invece, garantisce la consulenza legale.

Anna MigottoSabrina GianniniFausto Pellegrini

 

 

 

 

La proiezione e premiazione finale dei lavori realizzati avverrà a Riccione all’interno del prestigioso Premio Ilaria Alpi. Il premio finale consiste in un ulteriore riconoscimento in denaro di 3.000 euro per il primo classificato e di 1.500 euro per ciascuna delle altre due inchieste. Il primo classificato andrà in onda su Rainews24. Come nelle passate edizioni, le inchieste verranno poi promosse in iniziative e festival italiani e stranieri.

Il premio ha ricevuto il  Patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati ed è promosso dalla Direzione Generale della Rai, dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, Regione Lazio, Rainews24, Raiworld, Eutelsat, Dallah Albaraka, FNSI, Usigrai, Misteriditalia.it e realizzato in collaborazione con Articolo 21,  Scuola di giornalismo Lelio Basso,  Tavola della Pace,  Liberainformazione.org,  Premio Città di Sasso Marconi, UCSI, Gruppo dello Zuccherificio, Internazionale, Rai Radio 3.