Ultima Fermata: un’inchiesta immersi nei problemi del trasporto di Roma

Ultima Fermata: un’inchiesta immersi nei problemi del trasporto di Roma

di Federica Delogu, Emmanuele Lentini, Filippo Poltronieri*

Prosegue l’inchiesta, si intensificano gli incontri, sia quelli istituzionali che quelli informali. Le piste sono tante, a volte è difficile capire chi parla per interesse, chi per onestà, chi per strumentalizzarci. Tutti hanno qualcosa da dire, Atac a Roma è come il tempo, tutti ne parlano, chiunque ha una sua opinione a riguardo.

Noi continuiamo parallelamente la nostra immersione nei problemi del trasporto pubblico locale, moltiplicando esponenzialmente i disagi che già viviamo ogni giorno da anni, infilandoci con la nostra macchina fotografica in metro stracolme alle 8 del mattino, riprendendo con il cellulare scene di ordinario disagio, documentando il disastro della mobilità romana con le tecniche più disparate (“forse sarà meglio sentire l’avvocato”ci ripetiamo come un mantra).

IMG_20160511_190532904Ci sono state (e ci sono) anche le elezioni. Un momento in cui è più difficile avere a che fare con partiti e amministrazioni ma che al contempo offre opportunità di approfondimento con chi – e non sono in molti – ha deciso di parlare anche di questo tema. Discorso piuttosto scottante, in campagna elettorale, considerato l’enorme bacino di voti garantito da aziende dove sono impiegate migliaia di persone.

IMG_20160511_202736274E poi una marea di dati. Raccolti da noi, diffusi da Fondazioni, Associazioni, dalle aziende stesse che hanno lavorato nella mobilità della Capitale. Proviamo a orientarci tra i numeri, a incrociarli e a metterli di fronte a chi li conosce, a chi in questi anni ha programmato linee, ha spostato denaro, rendendo Roma una delle città con il minor livello di soddisfazione sui trasporti secondo recenti dati diffusi dall’Unione Europea.

Infine il webdoc. Quei dati non saranno semplici numeri ma andranno a comporre un mosaico di informazioni di cui l’utente sarà parte integrante in un parallelismo tra chi fruisce del servizio di trasporto pubblico locale e chi intraprende il nostro percorso. E allora eccoci alle prese con amici informatici, con architetti dell’informazione ed esperti di user experience, professionalità che nelle nostre esperienze lavorative avevamo spesso incrociato ma che mai come adesso sono diventate imprescindibili per la realizzazione della nostra inchiesta.

*finalisti del Premio Morrione 2016 con l’inchiesta “Ultima fermata” (tutor: Paolo Aleotti)