Il Premio

Il Premio dedicato a Roberto Morrione.

Nato nel 2011 come nuova sezione del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, finanzia la realizzazione di progetti d’inchiesta di giovani under 30 su temi rilevanti per la vita politica, sociale, economica e/o culturale dell’Italia e dell’Europa inerenti a temi quali: l’ambiente, la legalità, i diritti umani e civili, lo sviluppo tecnologico le attività economiche.

Per partecipare è necessario inviare la propria candidatura secondo le modalità e i termini indicati dal bando.

Il Premio è promosso dall’Associazione Amici di Roberto Morrione in collaborazione con la Rai e ha l’obiettivo di promuovere, sostenere e incentivare il giornalismo investigativo.

Giunto all’undicesima edizione, il Premio Roberto Morrione nasce dalla volontà di parenti, amici e colleghi di Roberto di tenere viva la memoria, ma soprattutto l’esempio professionale di Roberto Morrione, giornalista Rai per 40 anni dal 1962, con Enzo Biagi,  fino al tg1 come caporedattore e poi vicedirettore al tg2, direttore di Televideo e di Rai International fino alla direzione di Rainews24 di cui ha reso possibile l’avvio.

TUTOR
Gli autori dei cinque progetti finalisti vengono assistiti da giornalisti “tutor”e hanno a disposizione consulenze tecnicalegale e musicale fino al termine lavoro.

GIURIA
La Giuria del Premio, presieduta da Giuseppe Giulietti, ha il compito di selezionare e decidere di erogare un contributo economico per la realizzazione di due progetti per la categoria video inchiesta e un progetto per la categoria inchiesta sperimentale. La Giuria ha inoltre il compito di scegliere l’inchiesta vincitrice del premio finale per la categoria video. Sono stati presidenti di giuria: Albino Longhi e Marcella Sansoni.

La Giuria del premio è presieduta da Giuseppe Giulietti e composta da Luca Ajroldi, Paolo Aleotti, Piero Badaloni, Laura Silvia Battaglia, Giuliano Berretta, Sacha Biazzo, Giulia Bosetti, Valerio Cataldi, Francesco Cavalli, Chiara Cazzaniga, Cataldo Ciccolella, Giovanni Celsi, Enzo Chiarullo, Daria Corrias, Maria Cuffaro, Marco Damilano, Cristiano De Florentiis, Alessandro di Nunzio, Lorenzo Di Pietro, Arcangelo Ferri, Mara Filippi Morrione, Lorenzo Frigerio, Diego Gandolfo, Duilio Giammaria, Gian Mario Gillio, Antonella Graziani, Celia Guimaraes, Udo Gümpel, Stefano Lamorgese, Francesco Laurenti, Dina Lauricella, Elisa Marincola, Flaviano Masella, Anna Migotto, Giorgio Mottola, Enzo Nucci, Riccardo Orioles Francesco Piccinini, Danilo Procaccianti, Alessandro Rocca, Luca Rosini, Federico Ruffo, Mario Sanna, Barbara Schiavulli, Giovanni Tizian, Maurizio Torrealta, Giulio Valesini, Andrea Vianello.

A CHI E’ RIVOLTO
Il Premio è rivolto a giovani giornalisti, free-lance, studenti e volontari dell’informazione che non abbiano compiuto i 30 anni di età al  termine fissato dal bando.

INTENTI
L’opportunità di far diventare concreto un sogno, di riuscire ad esplorare la realtà difficile che viviamo e a raccontarla da autori. L’occasione è un premio giornalistico, quello che porta il nome di un vero maestro, Roberto Morrione, che tanto ha creduto e investito nei giovani. E’ una iniziativa che premia il giornalismo d’inchiesta: ogni anno sceglie, fra quelli che pervengono alla giuria, i progetti di inchiesta da finanziare (tre per la categoria VIDEO-INCHIESTA, uno per la categoria PODCAST D’INCHIESTA). Le inchieste realizzate concorrono poi per un premio in denaro, la messa in onda e diffusione su Rainews 24 e Radio Rai, la possibilità di partecipare a festival e incontri in Italia e all’estero.

COME PARTECIPARE: IL BANDO
Tutte le info sono contenute nel bando. Nella stessa sezione trovate anche il modulo da compilare per la partecipazione

IL CONTRIBUTO ALLA PRODUZIONE E IL PREMIO FINALE
Ad ogni progetto finalista viene assegnato il contributo di 5mila euro e
, a insindacabile giudizio della giuria, un premio finale in denaro del valore di 2.000 euro alla migliore inchiesta.

PROMOTORI DEL PREMIO
Il Premio è promosso dalla associazione Amici di Roberto Morrione in collaborazione con la Rai.

Con il contributo di Otto per Mille della Chiesa Valdese, Fondazione Crt, Compagnia di San Paolo, Fondazione Circolo dei lettori, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, UsigRai, IND-International Network Distribution, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Associazione della Stampa Subalpina.

Il Premio è realizzato in partnership con ANMIL -Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, Articolo21, Carta di Roma, Centro di Giornalismo Permanente, Euganea Film Festival, Eurovisioni, Italian Contemporary Film Festival-Toronto, Fiera del Libro di Iglesias, I Siciliani, Le Ali delle Notizie, Libera Associazioni Nomi e Numeri Contro le Mafie, Libera Piemonte, Master Giorgio Bocca Università di Torino, OGR Torino, Osservatorio di Pavia, Premio Città di Sasso Marconi, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Trame Festival, UCSI, Università di Torino – Dipartimento di Culture, Politica e Società. Sono media partner Agenzia Dire, Domani, Fanpage.it, Libera Informazione, Riforma.it, Radio Beckwith.

Si ringraziano Rai News 24, RAI Italia, RAI Radio 1, RAI Radio 3, TGR, Rai Per la Sostenibilità, Rai Teche.