Il Premio Roberto Morrione è promosso dall’Associazione Amici di Roberto Morrione, che si propone di organizzare iniziative culturali, campagne informative, incontri di approfondimento e di sensibilizzazione  sui temi dell’informazione, del giornalismo d’inchiesta, del reportage, del giornalismo televisivo e dei new media.

L’associazione Amici di Roberto Morrione intende implementare e promuovere l’impegno per l’inchiesta televisiva sui temi sociali, per una informazione che aiuti a comprendere la complessità degli eventi e dei mondi che ci circondano, capace di guardare in profondità e di riflettere su di essi.

Tutto questo in omaggio a Roberto Morrione, che ha svolto la sua professione di giornalista con impegno e senso etico esemplari. Quel giornalismo, il suo giornalismo, è oggi per gli iscritti all’Associazione un punto di riferimento da promuovere e valorizzare.

L’Associazione ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e della dignità degli associati, ispirandosi a principi di giustizia, democrazia, equità, uguaglianza e trasparenza.

Presidente dell’Associazione è Giovanni Celsi, vice-presidente è Stefano Lamorgese, segretario generale è Francesco Cavalliportavoce è Mara Filippi Morrione.

L‘esecutivo dei soci dell’associazione è composto da: Giuliano Berretta, Francesco Cavalli, Giovanni Celsi, Mara Filippi Morrione, Stefano Lamorgese, Elisa Marincola, Maurizio Torrealta.

Sono soci fondatori dell’Associazione Amici di Roberto Morrione: Paolo Aleotti, Piero Badaloni, Francesca Barzini, Barbara Bastianelli, Giuliano Berretta, Francesco Cavalli, Giovanni Celsi, Enzo Chiarullo, Daniela De Robert, Mara Filippi Morrione, Flavio Fusi, Lorenzo Frigerio, Alessandro Gaeta, Beppe Giulietti, Udo Gumpel, Stefano Lamorgese, Elisa Marincola, Flaviano Masella, Giacomo Mazzone, Roberto Natale, Fausto Pellegrini, Sandro Provvisionato, Sigfrido Ranucci, Nino Rizzo Nervo, Paolo Ruffini, Mario Sanna, Marcella Sansoni, Barbara Scaramucci, Maurizio Torrealta, Giulio Vasaturo, Vincenzo Vita, Giorgio Zanchini.

Per diventare socio leggi qui