I tutor. Stefano Lamorgese

    Lamorgese StefanoStefano Lamorgese

    tutor tecnico categoria web doc
    Quinta edizione del Premio Roberto Morrione

     


    Stefano Lamorgese nasce a Roma nel 1966. E’ vicepresidente dell’associazione Amici di Roberto Morrione.

    Iniziò a lavorare per la RaiTv nel 1990, al TG3 di Alessandro Curzi, proprio quando si diede fuoco alla miccia della “Prima Guerra del Golfo”: la sanguinosa missione di pace dell’Alleanza Occidentale contro Saddam Hussein che, oltre al Medio Oriente, cambiò per sempre la scansione dei palinsesti dell’informazione televisiva.

    Chiamatovi da Roberto Morrione, è poi passato a Rai International e nel 1998, a RaiNews24. Dall’inizio del 2017 lavora a Report Rai 3.

    Ha progettato e contribuito a realizzare i primi siti web d’informazione della Rai, sin dalla metà degli Anni Novanta; da allora, si è sempre occupato di multimedialità e di linguaggi digitali. 

    Con il collega Roberto Reale ha realizzato dal 2010 al 2013 il magazine settimanale “Scenari-l’inchiesta web“: il programma di maggior ascolto della testata, basato sulla post-produzione di materiali documentali e audiovisivi esclusivamente tratti dalla Rete.

    Dal 2006 al 2013 è autore del programma annuale di RaiDue dedicato alle “Giornate Internazionali di Studio del Centro Pio Manzù di Rimini”. 

    Ha insegnato linguaggi multimediali e tecnologie digitali per l’informazione presso la Scuola di Giornalismo RadioTelevisivo di Perugia (2000-2006); presso l’Istituto per la Formazione al Giornalismo dell’Università “Carlo Bo” di Urbino (2002-2010); nel 2004 fondò, insieme a Massimo Loche, Maurizio Torrealta e Linda Bimbi, la Scuola di Giornalismo della Fondazione Lelio e Lisli Basso, a Roma. Oggi insegna presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Ferrara.

    Nel biennio 2009-2010 ha coordinato, a Gerusalemme, il progetto “PET-Med” (Peace Education Through the Media), finanziato dalla Commissione Europea, rivolto alla collaborazione didattica ed editoriale tra scuole di giornalismo palestinesi e israeliane.

    Nell’Ottobre del 2015 è uscito, per i tipi di NewtonCompton, il suo “I Signori di Roma”, una raccolta di biografie analitiche di grandi personaggi storici e contemporanei legati alla storia della capitale italiana.