Torino 2020 | Bio speaker

Ecco i nomi dei 42 speaker degli eventi delle giornate:

PIETRO ADAMI
Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Nato a Padova nel 1991, è laureato in Giurisprudenza. Nel 2018 dà vita assieme ad alcuni colleghi a Lorem Ipsum, un collettivo di giornalisti nato con l’idea di praticare un’informazione lenta, di qualità e indipendente. Attualmente, lavora per il sito di Sky TG24 e per La7.

YOHANA AMBROS
Vincitrice del Bando Speciale Coronavirus 2020. Regista di 27 anni, dopo l’università e diversi anni di esperienza lavorativa, negli ultimi quattro anni sta affrontando la vita di strada. Da lì sta ricominciando tutto. Ha conseguito una laurea magistrale in scienze dello spettacolo indirizzo cinema, con una laurea triennale all’Università degli studi di Milano e una specialistica all’Università Roma Tre.

FABRIZIO BARCA
Statistico ed economista, è oggi coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità. E’ stato dirigente di ricerca in Banca d’Italia, responsabile delle previsioni macroeconomiche, di indagini sulle imprese e di progetti di studio sugli assetti proprietari delle imprese e Capo Dipartimento della politica pubblica per lo sviluppo nel Ministero Economia e Finanze. Come presidente del Comitato OCSE per le politiche territoriali e advisor della Commissione Europea, ha coordinato amministratori pubblici e studiosi nel disegno di un metodo nuovo di intervento per i territori in ritardo di sviluppo: il “place-based approach”. Questa esperienza lo ha condotto a diventare Ministro per la Coesione territoriale nel Governo Monti di emergenza nazionale 2011-2013. Ha avanzato una proposta di riforma dell’organizzazione dei partiti: “Luoghi ideali”. Ha insegnato in Università italiane e francesi ed è autore di molti saggi e volumi fra cui: Some Views on US Corporate Governance, Columbia Business Law Review, 1998; Il Capitalismo italiano. Storia di un compromesso senza riforme, Donzelli, 1999; The Case for Regional Development Intervention. Place-Based versus Place-Neutral Approaches, Journal of Regional Science, 2012 (con P. McCann e A. Rodriguez-Pose); La Traversata. Una nuova idea di partito e di governo, Feltrinelli, 2013; Cambiare rotta. Più giustizia sociale per il rilancio dell’Italia, Laterza, 2019; Un futuro più giusto. Rabbia, conflitto e giustizia sociale, (co-curato con Patrizia Luongo), Il Mulino, 2020.

PAOLA BARRETTA
Ricercatrice presso l’Osservatorio di Pavia e responsabile dell’Osservatorio Europeo sulla Sicurezza. Lavora nel coordinamento dell’Associazione Carta di Roma e insegna nel corso “Opinione pubblica e media analysis” dell’Università degli Studi di Pavia.

FRANCO BIFO BERARDI
Filosofo, agitatore culturale, scrittore

MAURO BIANI
Vignettista, illustratore, scultore.  È, inoltre, educatore professionale con ragazzi diversamente abili mentali, presso un Centro specializzato. Attualmente è vignettista de “La Repubblica“, ha una rubrica: Taglio alto con “L’Espresso“, e collabora con “i Siciliani“e”Azione Nonviolenta“. Collabora inoltre con “Courrier International”, “Der Spiegel”, “Le Monde”. E’ stato vignettista de “il manifesto” per 7 anni (2012-2019).

MARIA BONAFEDE
Pastora valdese titolare a Torino e già moderatora della Tavola Valdese

FRANCESCO CAVALLI
Segretario generale dell’associazione Amici di Roberto Morrione e tutor tecnico audio video del Premio Morrione. CEO di Icaro Communication. Fra gli ideatori del premio Ilaria Alpi e del Premio Morrione. Direttore dall’ass. Hic Sunt Leones.

GIOVANNI CELSI
Presidente dell’ass. Amici di Roberto Morrione e tra gli ideatori del Premio Morrione. Dirigente Rai World. Collaboratore e amico di Roberto Morrione, con cui ha condiviso la diffusione della Rai nel mondo e la nascita di Rainews24.

ALESSANDRA COMAZZI
Giornalista di spettacolo che ama lo spettacolo, critico televisivo: in più di ottomila articoli, in tante video rubriche realizzate per La Stampa, nei blog e nei programmi radio e tv che ha condotto, ha analizzato il cambiamento di generi e tendenze, il moltiplicarsi delle reti, la rivoluzione del web. Crede nel giornalismo e nella buona televisione: che esiste, bisogna solo andarla a cercare. Senza prendersi troppo sul serio

GABRIELE CRUCIATA
Giornalista freelance e finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria sperimentale. Ha lavorato con Die Zeit, Mediapart e Trouw, mentre in Italia ha pubblicato con La Repubblica, L’Espresso, Il Sole 24 Ore e altri. Collabora con IrpiMedia e Slow News. È specializzato in Slow Journalism e giornalismo d’inchiesta e insegna giornalismo.

LORENZO DI PIETRO
Giornalista, membro dell’associazione di giornalismo investigativo Irpi, attualmente inviato per la trasmissione di Rai Tre Agorà. Tutor del Premio Roberto Morrione. In precedenza a Report. Ha collaborato tra le altre con la investigative unit di Nbc Universal, Guardian, Occrp, Nrk, Daily Mail, L’Espresso, Corriere della Sera, Repubblica e Il Fatto Quotidiano. Ha ricevuto il Tom Renner Award nel 2016. La sua mostra fotografica Miraggio Europa sulla via dei migrant attraverso il Sahara ha ricevuto l’Alto patrocinio dell’UNHCR

STEFANO FELTRI
Nato a Modena nel 1984. Ha studiato economia alla Bocconi con l’idea di fare il giornalista. Ha lavorato per la Gazzetta di Modena, Radio24, il Foglio, il Riformista e poi dal 2009 al Fatto Quotidiano, di cui èstato prima responsabile dell’economia e poi vicedirettore. Nell’estate 2019 si è trasferito negli Stati Uniti per lavorare e studiare alla University of Chicago – Booth School of Business, dove ha curato il sito ProMarket.org dello Stigler Center diretto dal professor Luigi Zingales. Ora è direttore di Domani.

MARTINA FERLISI
Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Laureata in Economia per le Amministrazioni Pubbliche e le Istituzioni Internazionali all’Università Bocconi, tenta la strada della cooperazione internazionale. Sogna di scrivere per professione. Frequenta il biennio di scrittura alla Scuola Holden.

MARCO FERRAZZOLI
Laurea in lettere, Master in Psicologia di consultazione e in  Comunicazione istituzionale. Giornalista professionista dal 1995. CapoCapo Ufficio Stampa del CNR dal 2005, è tra l’altro direttore del web  magazine “Almanacco della scienza”, fondatore e direttore editoriale  di www.cnrweb.tv, responsabile della redazione del portale www.cnr.it.  Docente di Teoria e tecnica della comunicazione della conoscenza  all’Università di Roma Tor Vergata, insegna anche al Master in giornalismo e comunicazione della scienza della Sapienza Università di  Roma e in diverse altre strutture di formazione. Tra le sue ultime  pubblicazioni: “Parola di scienziato. La conoscenza ridotta a  opinione? (con Francesca Dragotto, Universitalia, Roma 2014); “Media e  vaccini, un successo che lascia perplessi” (in: AA. VV., “Observa  Science in Society, Annuario scienza tecnologia e società 2018”, Il  Mulino, Bologna, 2018); “Il Superdiabile” (con Francesca Gorini e  Francesco Pieri, Lu.Ce edizioni, Massa 2019).

PIETRO FERRI
Tutor musicale del Premio Roberto Morrione. Dal 2000 lavora presso le Edizioni Musicali RAI Trade: è curatore della Library musicale e dal 2008 Responsabile per RAI Trade delle musiche originali dei programmi Radio /Tv RAI.

MASSIMO GIANNINI
Direttore La Stampa

LIVIA GIORDANO
Medico epidemiologa CPO Piemonte.
Responsabile SSD Epidemiologia Screening presso il Centro per la Prevenzione Oncologica Città della Salute e della Scienza di Torino. Campi di ricerca: Organizzazione e valutazione degli screening oncologici (mammella e collo dell’utero; analisi delle barriere comunicative e psicologiche; l’accesso allo screening dei tumori nelle donne immmigrate e in altre minoranze; lo screening dei tumori nei paesi in via di sviluppo e in setting con scarse disponibilità economiche; lotta al tabagismo e prevenzione del fumo; interazioni tra screening dei tumori e interventi di promozione di stili di vita più sani (dieta, attività fisica e consumo di tabacco). Presidente del Gisma (Gruppo Italiano per lo screening mammmografico) dal 2009 al 2015. Ricercatore chiave di un progetto pilota RCT che mira a diffondere stili di vita più sani tra la popolazione invitata a eseguire uno screening del cancro al seno (studio STI.VI) e di un progetto europeo che valuta la possibilità di utilizzo di criteri di rischio combinati (densità del seno, fattori riproduttivi , abitudini di vita e biomarcatori molecolari) per strategie di screening del cancro al seno su misura (studio MyPeBS). Membro del gruppo di lavoro che ha redatto le nuove linee guida Europee per lo screening mammografico.

GIUSEPPE GIULIETTI
Presidente FNSI e giuria del Premio Roberto Morrione. Amico di Roberto Morrione.

MARA FILIPPI MORRIONE
Portavoce dell’associazione Amici di Roberto Morrione e del Premio Roberto Morrione, architetto paesaggista, ha condiviso con Roberto l’impegno civile e la passione per un’informazione “senza slalom”.

STEFANO LAMORGESE
Tutor digitale del Premio Morrione e vicepresidente dell’ass. Amici di Roberto Morrione. Giornalista, web editor e sviluppatore, ha lavorato come Multimedia Project Manager per la Rai fin dagli anni Novanta. Lavora a Report Rai 3 e insegna Sociologia del pubblico e organizzazione del museo digitale presso l’Università di Ferrara.

DINA LAURICELLA
Giornalista palermitana, ha lavorato per stampa, radio e tv. Tutor del Premio Morrione 2020. Nel 2007 entra nella squadra di inviati di Santoro per i programmi Annozero e Italia su Rai 2 e Servizio Pubblico su La7. Nel 2019 pubblica il suo secondo libro Il Codice del disonore. Donne che fanno tremare la ‘Ndrangheta, Einaudi editore, dal quale nasce il programma Disonora il padre, da lei scritto e condotto su Rai3. Nel 2014 vince il premio della critica al Premio Alpi e il Premio Paolo Borsellino per le inchieste sulle mafie.

ELENA LOEWENTHAL
Direttore Fondazione Circolo dei lettori. Lavora sui testi della tradizione ebraica e traduce letteratura d’Israele. Scrive di saggistica e narrativa. Collabora a “La Stampa” e a “Tuttolibri”. Insegna presso lo IUSS di Pavia. Ha  pubblicato fra il resto: Attese (2005, finalista al premio Strega), Eva e le altre. Letture bibliche al femminile (2007); Conta le stelle, se puoi (2008, premio Campiello Selezione della Giuria, premio Roma 2009). Nel 2015 è uscito Lo specchio coperto. Diario di un lutto, nel 2019 il romanzo Nessuno ritorna a Baghdad. In ottobre è uscito il romanzo La carezza. Una storia perfetta (La nave di Teseo 2020). Dal 2015 al 2017 è stata addetto culturale presso l’Ambasciata d’Italia in Israele. Dal febbraio 2020 è il direttore della Fondazione Circolo dei lettori di Torino.

FEDERICO MARCONI
Giornalista a Report Rai3, finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Ha scritto per L’Espresso e HuffPost. Si occupa di politica e attualità, ma soprattutto di inchieste. Laureato in Storia contemporanea a La Sapienza di Roma, ha frequentato la Scuola di Giornalismo della Fondazione Basso e quella della Lumsa.

CRISTIANA MASTRONICOLA
Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Laureata in Storia, ha frequentato la Scuola di giornalismo Basso e quella radiotelevisiva di Perugia, al termine della quale insieme ad alcuni suoi colleghi ha fondato il collettivo Lorem Ipsum, che pratica giornalismo lento e di approfondimento. Lavora per La7.

LORIS MAZZETTI
Giornalista, regista televisivo, saggista. Capostruttura Rai 1, Rai 3 e in Direzione Editoriale. Scrive per Il Fatto Quotidiano, insegna all’Università Cattolica di Milano. In tv con Enzo Biagi ha realizzato i programmi: “Il Fatto”, “Viaggio verso il 2000”, “Cara Italia”, “Giro del mondo”, “Rt-Rotocalco televisivo” e gli Speciali: “Omaggio a Sarajevo”, “Gesù rinasce a Cuba”, “A ogni uomo il suo dio”, “Kosovo: la morte è vicina di casa”, “New York senza stelle”. Ha scritto: per Bur Il libro nero della Rai e La macchina delle bugie; per Rizzoli con Enzo Biagi Era IeriQuello che non si doveva dire e L’Italia del ’900; per Aliberti editore TAV il treno della discordiaSono venuto per servire con don Andrea Gallo e Assedio alla toga con Nino Di Matteo. Ha curato per Rizzoli i libri su Enzo Biagi: Io c’ero e I quattordici mesi. loris[email protected]

GIORGIO MOTTOLA
Inviato di Report Rai3 dal 2012 e tutor del Premio Morrione 2020. Ha lavorato per la tv e la carta stampata. Inizia a fare inchieste all’Osservatorio sulla camorra e illegalità; negli anni ha collaborato con Rai1, Rai 3, Rainews24, Sky e Bbc alla realizzazione di documentari sulle mafie. Ha firmato la sceneggiatura del film La Trattativa, fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia nel 2014. Ha pubblicato Fratelli di Truffa, Baldini+Castoldi 2019, Camorra Nostra, Sperling&Kupfer 2017 e Processo Allo Stato, Bur 2012.

LAURA NOTA
Ordinario di Psicologia, prorettore Università di Padova per l’inclusione e la disabilità.

SIMONE PIERANNI
Giornalista, sinologo, scrittore

SARA PISELLI
Giornalista del Giornale Radio Rai, Radio1. Laureata in Scienze Politiche, ha avuto fin da piccola il sogno di intraprendere questo mestiere. Dopo l’università collabora con alcuni quotidiani locali, fino ad entrare in Rai nel 2007. Ha lavorato prima a Gr Parlamento e poi a Radio1. Qui, ha fatto parte della redazione politica, ma poi la passione per la conduzione ha avuto il sopravvento. Ha condotto le edizioni principali dei Gr, speciali, approfondimenti, fino a Radio Anch’io, dove approda nel giugno scorso.

ARIANNA POLETTI
Giornalista indipendente a Tunisi dopo un anno a Gerusalemme. Finalista del Premio Morrione nella categoria sperimentale. Si occupa di Maghreb. Lavora con le parole e con le immagini. Collabora con la rivista Jeune Afrique, Il Fatto Quotidiano, RSI News e altri media. Laureata in giornalismo in Francia. Eterna studentessa di arabo.

ANDREA PURGATORI
Giornalista d’inchiesta e conduttore Atlantide La7. Riceve il Premio Baffo Rosso 2020. Ha realizzato reportage sugli Anni di Piombo e sui grandi conflitti internazionali durante gli anni ’80 (Iraq, Iran, Algeria). Scrive per l’Huffington Post e collabora con il World service della BBC. E’ Presidente di Greenpeace Italia dal maggio 2014.

ROBERTO REALE
Giornalista Rai e docente Università di Padova

LUCA ROSINI
Giornalista Rai, regista e conduttore e tutor del Premio Morrione 2020. Ha realizzato inchieste e reportage per i programmi Annozero (Rai 2), Piazzapulita (La7), Virus e Night Tabloid (Rai 2). Due volte vincitore del Premio Ilaria Alpi, il suo film Souvenir Srebrenica è stato finalista ai David di Donatello 2007. Ha condotto Unomattina in famiglia (Rai Uno) e attualmente lavora come inviato per Oggi è un altro giorno (Rai Uno). Si occupa anche di formazione audiovisiva e di educazione alla cittadinanza attiva nelle scuole.

IMAN SABBAH
Attualmente è la corrispondente da Parigi per la Rai. Nata a Nazareth, il 24 dicembre, è una giornalista israelo-palestinese naturalizzata italiana. Sposata con Marco e mamma di Paolo e Luca. A lungo conduttrice per Rainews24 e vice caporedattore della redazione Politica. Nel 2016 ha curato e condotto uno dei programmi di successo di Raitre “La Casa Bianca” – la rubrica settimanale che ha raccontato gli ultimi mesi della campagna elettorale statunitense, terminata con l’elezione di Donald Trump. Laureata in Giornalismo all’Università La Lumsa, ha iniziato la sua carriera in Rai nel 2003. Allo scoppio della seconda guerra del Golfo viene contattata e poi assunta da Roberto Morrione al canale di lingua araba RaiMed e a Rainews24 dove ha curato e condotto la rassegna stampa dei giornali del mediterraneo e la trasmissione “Il Chiosco” premiata da Hotbird Tv Awards.

GIORGIO SARACINO
Giornalista, 26 anni. Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoriva video inchiesta. Ora ad Avvenire, prima a Il Tempo, NewsMediaset, Report, Left, Radio Vaticana e Sky Sport24. Video per L’Espresso, Fanpage e Citynews. Scuole di giornalismo alla Basso e alla Lumsa. Vincitore dei premi Alessandra Bisceglia, e Abi-Fiaba-Feduf “Finanza per il sociale”.

NELLO SCAVO
Scrittore e giornalista di Avvenire. Nella serata di premiazione di sabato 31 ottobre riceverà il riconoscimento Testimone del Premio Roberto Morrione. Nato a Catania il 12 luglio 1972, Nello Scavlo è reporter internazionale, cronista giudiziario, corrispondente di guerra, collabora con diverse testate estere ed è inviato speciale del quotidiano “Avvenire”. Ha indagato su criminalità organizzata e terrorismo globale, firmando servizi da molte zone calde del mondo come ex-Jugoslavia, Sud-Est asiatico, paesi dell’ex Urss, America Latina e le frontiere più ostili in Turchia, Siria, Corno d’Africa e Maghreb. Nel 2019 ha svelato il negoziato tra autorità italiane e trafficanti di petrolio, armi ed esseri umani in Libia e, a causa delle ripercussioni di quell’inchiesta, è stato posto sotto tutela. È autore di libri tradotti in 16 lingue e vincitore di numerosi premi tra cui quello per la Libertà d’Informazione (2018) e, da ultimi, il Premio CIDU per i diritti umani e il Premio Lucchetta (2020).

SARIKA STROBBE
Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Laureata in Storia all’Università Cà Foscari di Venezia, vive un anno a Coimbra. Lì raccoglie storie di tossicodipendenza e prostituzione. Il Servizio Civile la porta in Brasile dove si appassiona alle questioni ambientali. Studia Antropologia all’Università di Torino.

MARINO SINIBALDI
Direttore di Radio 3 Rai. Saggista, critico letterario e conduttore radiofonico. Autore e conduttore di programmi culturali radiotelevisivi, è stato tra l’altro ideatore e conduttore della trasmissione Fahrenheit su Rai Radio 3.

GIULIO VASATURO
Avvocato e criminologo, esperto in diritto penale dell’informazione. Tutor legale del Premio Roberto Morrione. Consulente legale dello Sportello Antiquerele temerarie della FNSI, voluto da Roberto Morrione. Componente dell’Ufficio Legale di Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie.

ANDREA VIANELLO
Direttore Rainews24. E’ giornalista professionista e conduttore radiofonico e televisivo (tra i suoi programmi Radio anch’ioMi manda Rai TreAgoràRabona). È stato direttore di Rai Tre.

AMARILLI VARESIO
Finalista del Premio Morrione 2020 nella categoria video inchiesta. Studia Antropologia all’Università di Torino ed è diplomata alla Scuola Holden. Il suo primo libro Porto Palazzo – Storie di partenze e approdi, Edizioni SuiGeneris 2019, racconta storie di immigrati nella cornice del mercato di Porta Palazzo a Torino. Si esprime anche con la musica, è infatti una cantautrice.