“Non chiamateli mostri” in Tv il 12 Dicembre

“Non chiamateli mostri” in Tv il 12 Dicembre

La video-inchiesta “Non chiamateli mostri:storie di ordinaria schiavitù” di Antonella Graziani, Valentina Valente e Michele Vollaro, seconda classificata nella seconda edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo, verrà trasmessa giovedì 12 dicembre alle ore 21.30 su Rainews. Ospiti in studio le autrici Antonella Graziani e Valentina Valente.

La tratta di esseri umani rappresenta uno dei commerci più floridi ed al tempo stesso più abietti messi in piedi dall’uomo. Non abbiamo bisogno di andare lontano per vederne gli effetti: per strada, sui mezzi pubblici vediamo ogni giorno mendicanti con disabilità che chiedono qualche moneta.

La maggior parte di queste persone sono letteralmente comprate nei loro paesi d’origine, condotte forzatamente in Italia e ridotte, ogni giorno, in una vera e propria condizione di schiavitù: obbligate a dormire in capanne malmesse, nutrite con un pezzo di pane al giorno, costrette a condizioni igieniche pessime e forzate a chiedere l’elemosina.

Lo sfruttamento a fini di accattonaggio di persone con disabilità, siano esse fisiche o psichiche, rappresenta solo una parte di questo più ampio fenomeno, forse mediaticamente poco appariscente ma senz’altro tra i più redditizi per chi ne tira le fila, poiché gioca su un sentimento di pietà che rende più semplice lasciare pochi spiccioli a un semaforo per poi proseguire sulla propria strada, piuttosto che fermarsi e porsi delle domande sul perché si è finiti in una simile condizione.

Con questa video-­inchiesta si propone un viaggio che parte dalle strade di Roma per cercare di vedere chi siano e come sono costrette a vivere queste persone, passando per Milano dove un’indagine della polizia locale ha smascherato una rete di trafficanti che li sfruttava attraverso la loro riduzione in schiavitù e forzandoli a mendicare, e termina in Romania dove nella maggior parte dei casi comincia questa odissea.