DEM – Dizionario Enciclopedico delle Mafie

DEM – Dizionario Enciclopedico delle Mafie

Mercoledì 9 Ottobre 2013, alle ore 15.00, presso l’Aula Magna della Corte di Cassazione (all’interno del “Palazzaccio” di Roma, il cui ingresso è in Piazza Cavour), si svolgerà la presentazione di un progetto ambizioso in cui Roberto Morrione ha fortemente creduto e che ha avuto solo il tempo di veder nascere: il Dizionario Enciclopedico delle Mafie in Italia, edito da Castelvecchi, oggi a lui dedicato.

I boss e i killer. I delitti eccellenti e le vittime dimenticate. Gli eroi e gli aguzzini. Le collusioni e i misteri irrisolti. Le stragi e i processi. I pentiti e i testimoni di giustizia. Migliaia di voci biografiche e tematiche offrono un inedito affresco storico sull’evoluzione di Cosa Nostra, ’ndrangheta, Camorra, Sacra Corona Unita e altre organizzazioni criminali.

Un progetto editoriale senza precedenti: 4700 lemmi che costituiscono un punto fermo per disegnare una mappa scientifica delle varie realtà criminali e della lotta che a queste è stata fin qui condotta. Il DEM, con le sue 960 pagine, fornisce un completo repertorio alfabetico in cui la trattazione delle voci si estende oltre la semplice definizione del termine, fornendo una più esauriente informazione grazie ad una serie di approfondimenti, su personaggi e fatti maggiormente rappresentativi, curati da magistrati, storici, docenti, avvocati, giornalisti, società civile impegnata in prima persona su questi temi.

Da Gian Carlo Caselli (che firma la prefazione) a Raffaele Cantone (che, oltre a vari approfondimenti, chiude con la postfazione). Vi è infine un’accurata ricostruzione cronologica delle vittime innocenti delle varie mafie. Il tutto pensato per una fruizione agile, utile per i non addetti ai lavori.

Dopo tre anni e mezzo di lavoro – che ha coinvolto 66 autori, generosi quanto capaci – oggi la Corte di Cassazione, massimo presidio repubblicano di legalità e di garanzia, ritiene l’opera degna di essere presentata nell’Aula magna della sua sede: sarà il Primo Presidente, Giorgio Santacroce, che a porgere il saluto di apertura.

Il programma del 9 Ottobre 2013 (ore 15:00)

Intervengono:

Giorgio Santacroce, primo presidente della Corte di cassazione
Michele Vietti, vice presidente del Csm
Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia
Giovanna Boda, direttore generale Miur
Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica di Roma
Massimo Brutti, ordinario di diritto romano, La Sapienza
Claudio Camarca, curatore dell’opera
Raffaele Cantone, magistrato della Corte di cassazione
Giorgio Gosetti, giornalista, docente di storia del cinema, Dams
Giuseppe Baldessarro, giornalista de La Repubblica, Il Quotidiano della Calabria

Coordina:

Francesco Vitale, giornalista, tg2 – RAI