Arianna Poletti

    vincitrice nona edizione del Premio Morrione con l’inchiesta Buco Nero

    categoria sperimentale

    Nata ad Aosta il 12 settembre 1995, Arianna Poletti si trasferisce in Francia per studiare all’università, dove si laurea in scienze politiche presso la facoltà di Sciences Po Paris con specializzazione in storia del Mediterraneo e del Medio Oriente.

    Dopo un anno di scambio a Gerusalemme durante il quale realizza uno stage per il bimestrale Terre Sainte Magazine, si iscrive alla Scuola di Giornalismo di Lille (ESJ Lille).

    Durante l’estate 2018 lavora come stagista presso il quotidiano locale francese Nice Matin seguendo da vicino le problematiche frontaliere e l’emergenza dei migranti a Ventimiglia.

    Nel corso del secondo anno del master, dopo la pubblicazione di un’inchiesta sull’espulsione forzata dei migranti subsahariani da Israele, è assunta come tirocinante a Parigi per la redazione di Jeune Afrique, dove lavora fino a settembre 2019 occupandosi di Nord Africa.

    Ad ottobre si trasferisce a Tunisi per continuare a studiare l’arabo mentre scrive e produce video web per Jeune Afrique, Il Fatto Quotidiano e RSI News.

    Ha collaborato da freelance anche con L’Espresso, Q Code Magazine, terrasanta.net, Middle East Eye e Mondorient.

    CONDIVIDI
    Articolo precedenteGabriele Cruciata